Le Meridiane Della Spiritualità

Mostra personale di iconografia

Mariana Paparà

 

L’ortodossia latina dei romeni ha manifestato lungo il tempo una benefica e provvidenziale  inerzia formale, fatto che l’ha spinta a rimanere fino ai nostri giorni l’ortodossia con la più atipica definizione confessionale.

Un’ortodossia naturalmente e pacificamente ecumenica, in cui l’Occidente e l’Oriente cristiano si sono date la mano nella maniera più spontanea ed efficace possibile; un’ortodossia che è riuscita  quasi in maniera miracolosa a “ normalizzare” l’antagonismo tra la dimensione contemplativa e lo spirito intraprendente, senza diminuire l’integrità di nessuno dei due termini che si trovano in conflitto; un’ortodossia fedelmente conservatrice sino al martirio e tollerante in maniera inventiva fino al limite dell’eresia, che è riuscita  a conservare, con la moderatezza e il paradosso, i dati costitutivi del “‘uomo senza idee”.

 

La consapevolezza di ciò che è l’icona tiene tutti quanti lontani dal trattare in maniera scialba il  soggetto religioso.

 

L’artista cala nella storia e nel tempo, per essere non solo parte da questa storia e questo tempo, ma sapendo di riuscire a plasmarli e dar loro un briciolo di eternità.

 

Col il tentativo di fissare un gesto, un corpo, un oggetto, un sguardo si cerca di vincere il tempo, di modellarlo per vincere le imperfezioni e donare una ideale perfezione, recuperando l’identità dell’arte come immagine del divino. Attraverso le icone si prova a trasportare, dal Paradiso perduto al Paradiso ritrovato, e ci donano già qui, su questa terra, un poco di Paradiso.

 

vai alla biografia di Mariana Paparà

 

1-2 catalogo.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.4 MB
5-6.pdf
Documento Adobe Acrobat 3.2 MB
invito retro.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.5 MB
catalogo
3-4.pdf
Documento Adobe Acrobat 3.1 MB
invito fronte.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.5 MB