Mariana Paparà

Biografia

cv Mariana Paparà.pdf
Documento Adobe Acrobat 39.9 KB

(…) Il suo linguaggio fortemente comunicativo è frutto di lunghi anni di studi ed esperienze artistiche interdisciplinari, e si esprime su tavole lignee e installazioni, realizzate con materiali non solo utilizzati al servizio della forma ma concettualmente impiegati come trasmettitori di memorie e simbologie.

Legni antichi, garze, pergamena, papiro, chiodi, carte da imballaggio, colle, tempere, acrilici e olii, si addensano e si raggrumano in impasti materici, amalgamati all’interno di una scrittura segnica e gestuale che per antitesi ne smaterializza il peso, allevia la gravità, suscita il levitare dell’anima.

Raffinato e colto, il vocabolario di Mariana Papară sgorga da una consapevole capacità espressiva, dove ogni segno, ogni traccia, prende corpo e si traduce in immagine visiva, seguendo con esattezza il processo di pensiero che intende estrinsecare. I suoi lunghi e rigorosi studi accademici, e le profonde conoscenze di tecniche antiche e contemporanee sperimentali (spazianti dall’iconografia bizantina al vetro cattedrale, dalla tempera all’uovo alla pittura su vetro graffito con soluzioni personali per arrivare alla scultura miniaturizzata del gioiello d’artista e all’utilizzo del medium tessile) le permettono di approdare all’improvvisazione creativa, che, come succede per altre discipline quali la musica e il teatro, è territorio di chi ha percorso con umiltà molti cammini di apprendimento e confronto. Con una scrittura di radice neo-espressionista e informale, dalla quale tuttavia si discosta con stile ed esiti del tutto personali, Mariana Paparà intesse un efficace e coinvolgente dialogo tra finito e infinito, da cui sgorgano parole silenti e tratti che esplorano il sudario per trovare la via verso la purezza della gioia. 

 

                                                                                       Silvana Notta

 


Il Scudo della Trinità, 2013, cm 42 x 53, tecnica mista, garza, pergamena , celullosa, acrilico su legno.
Il Scudo della Trinità, 2013, cm 42 x 53, tecnica mista, garza, pergamena , celullosa, acrilico su legno.
50 x 50 cm, tecnica mista, acrilico, tela, garza,legno, carta su legno,2010
50 x 50 cm, tecnica mista, acrilico, tela, garza,legno, carta su legno,2010
L’Uomo del Telo XVI,( La Sindone) 1997, tecnica mista, garza, acrilico su legno antico, 24 x 108 cm
L’Uomo del Telo XVI,( La Sindone) 1997, tecnica mista, garza, acrilico su legno antico, 24 x 108 cm
catalogo_papara.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.1 MB
2008,Metamorfosi ,tecnica mista su carta, 230 x 60 cm.
2008,Metamorfosi ,tecnica mista su carta, 230 x 60 cm.
Segno, acrilico tecnica mista su pergamena, 25 x 27 cm
Segno, acrilico tecnica mista su pergamena, 25 x 27 cm
1997,Esercizi di non conformismo III,tecnica mista,acrilico su legno,120 x 126 cm
1997,Esercizi di non conformismo III,tecnica mista,acrilico su legno,120 x 126 cm
1997,Esercizi di nonconformismo, acrilico,  garza,tecnica mista su legno, 41 x 100 cm
1997,Esercizi di nonconformismo, acrilico, garza,tecnica mista su legno, 41 x 100 cm
1995,Esercizi di nonconformismo, acrilico,tecnica mista su tela,170 x 165 cm.
1995,Esercizi di nonconformismo, acrilico,tecnica mista su tela,170 x 165 cm.
1995,Esercizi di nonconformismo, acrilico,tecnica mista su cartone,72 x 44 cm.
1995,Esercizi di nonconformismo, acrilico,tecnica mista su cartone,72 x 44 cm.
1995,Esercizi di nonconformismo, acrilico,tecnica mista, garza su legno, 50 x 32 cm.
1995,Esercizi di nonconformismo, acrilico,tecnica mista, garza su legno, 50 x 32 cm.
1995,Esercizi di nonconformismo, acrilico,tecnica mista, garza su legno, 50 x 32 cm.
1995,Esercizi di nonconformismo, acrilico,tecnica mista, garza su legno, 50 x 32 cm.

1992

1992, tecnica mista, acrilico su tela, 72 x 50 cm.
1992, tecnica mista, acrilico su tela, 72 x 50 cm.
1992, tecnica mista, acrilico su tela, 72 x 50 cm.
1992, tecnica mista, acrilico su tela, 72 x 50 cm.
1992, tecnica mista, acrilico su tela, 72 x 50 cm.
1992, tecnica mista, acrilico su tela, 72 x 50 cm.

1981

1980

1979

ICONE

Dalla luce calda dei fogli d’oro, adagiati su legni di tiglio preparati con la reverenza e il fare degli antichi maestri, l’eredità dell’iconografia bizantina tramandata nei secoli dai monaci cristiani, affiora sulle tavole di Mariana Paparà, artista di raffinata cultura che in questa mistica e antica espressione trova ragioni profonde di esperienze interiori e storiche.

Nata in Romania dove si è laureata in pittura ottenendo successivamente il riconoscimento di artista professionista attraverso un lungo e rigoroso iter richiesto dal suo Paese, Mariana porta avanti, fin dall’inizio della sua carriera, la pratica dell’icona di cui è esperta.

Un percorso parallelo alla sua ricerca sperimentale condotto con il desiderio di calarsi in un momento storico, e rigenerarsi in uno spirito contemplativo senza tempo e universalmente attuale nel suo messaggio. La mostra, non a caso presentata come secondo appuntamento con il ciclo espositivo intitolato “Finestre sul mondo”, offre al visitatore l’opportunità di scoprire un patrimonio di conoscenze e spiritualità, di arte e di sapienza mai dimenticate. Mariana Paparà ne propone una visione con severa aderenza ai canoni, ma al contempo ne intepreta le composizioni e le figure. La materia incontra così il cielo nelle sue raffigurazioni di Gesù e di sua Madre, dei Santi e dei protagonisti del Cristianesimo. Il gesto, lo sviluppo architettonico delle raffigurazioni, così come l’uso dei colori, la tempera all’uovo, i pigmenti e poi le tavole (al cui interno trovano posto le “code di rondine”  un inserto più rigido per evitare deformazioni nel legno), le colle, le garze e le lavorazioni con la cera d’api, ne evidenziano la continuità, mentre la scelta dei soggetti trova libertà e afflato personale. Nella sua opera scorrono la gestualità di San Giovanni e di San Giorgio da lei amati particolarmente, e poi le scene di vita con attenzione alla miniatura.

 

Un viaggio nei luoghi dell’anima, attraverso la via della bellezza e del segno artistico inteso come percezione interiore.

                                                                                           Silvana Nota

 

 

 

 

San Giorgio- tempera ad uovo su legno- 55 x 62 cm
San Giorgio- tempera ad uovo su legno- 55 x 62 cm
Apostolo Goivanni- tempera ad uovo su legno-20x27,5x2,5 cm
Apostolo Goivanni- tempera ad uovo su legno-20x27,5x2,5 cm
Apostolo Pavel-tempera ad uovo-20 x 27,5 x 2,5cm
Apostolo Pavel-tempera ad uovo-20 x 27,5 x 2,5cm
Evanghelista Mateo- tempera ad uovo su legno-20 x27,5 x 2,5 cm
Evanghelista Mateo- tempera ad uovo su legno-20 x27,5 x 2,5 cm
L'incredulità di San Tomaso- tempera ad uovo su legno- 88 x 54 cm.
L'incredulità di San Tomaso- tempera ad uovo su legno- 88 x 54 cm.